Le nostre origini – Progetti 2022

HomeChi siamoLe nostre origini – Progetti 2022

Fondazione Consulcesi affonda le sue origini nell’impegno del Gruppo Consulcesi, attivo da anni nel settore charity per la tutela dei più deboli e per il sostegno sanitario alle popolazioni svantaggiate nel mondo.

La lunga storia di aiuti umanitari che caratterizza il Gruppo ci ha spinto a dare vita ad una vera e propria Fondazione con lo scopo di proiettare la nostra azione in un mondo in continuo cambiamento. Un animo orientato al futuro ma ispirato dal passato, che radica le proprie azioni su progetti di sviluppo che hanno contribuito a migliorare la qualità della vita di tante persone. Ecco quello che abbiamo fatto in questi anni.

Sostegno all’Infanzia con l’Associazione Tudisco

Facilitare l’accesso alle cure dei bambini e il supporto alle loro famiglie, facendoli sentire accolti e amati: è l’obiettivo che ha guidato il Gruppo Consulcesi nel sostegno all’Associazione Andrea Tudisco che opera per tutelare il diritto alla salute dei bambini affetti da gravi patologie che hanno bisogno di cure nei reparti specializzati degli ospedali romani, offrendo gratuitamente ospitalità e assistenza a loro e alle famiglie. 

Il sostegno del Gruppo all’Associazione Andrea Tudisco si è realizzato attraverso la donazione di un furgone per il trasporto dei bambini malati verso gli ospedali, in modo da rendere meno gravoso un momento già pieno di preoccupazioni, la donazione di beni e farmaci grazie alla collaborazione con Unifarma, il supporto dell’evento di raccolta fondi dell’Associazione “Ridiamoci su”, con una serata d’intrattenimento animata da personaggi dello spettacolo. 

Donazione PC a famiglie bisognose e indigenti

Consulcesi si è sempre impegnata per migliorare le condizioni di vita di chi soffre in seguito a disabilità, malattia o difficoltà economiche, attraverso la formazione, l’educazione e l’uso di tecnologie, nella convinzione che la possibilità di studiare e coltivare i propri interessi sia una componente imprescindibile di una vita dignitosa e di crescita verso condizioni migliori. 

Il Gruppo Consulcesi ha donato più di 100 computer di nuova generazione in tre differenti città europee dove aveva ricevuto segnalazione di grosse necessità da parte delle organizzazioni del Terzo Settore aderenti al progetto. A Roma, è stato fornito sostegno alla Onlus “Informatici Senza Frontiere”; a Balerna, la Caritas Ticino ha consegnato i computer alle famiglie bisognose; a Tirana i PC alimentano il progetto “Azioni di Contrasto alla povertà materiale ed educativa nelle scuole e nei centri territoriali albanesi”. 

Consulcesi4Ukraine

L’iniziativa è stata lanciata a marzo 2022 per dare sollievo e assistenza ai piccoli rifugiati ucraini e alle loro madri, portandoli via dalle macerie della guerra e restituendogli pace e dignità. 

Il Gruppo Consulcesi ha raccolto beni e generi di prima necessità, che ha trasportato al confine con l’Ucraina, per poi rientrare in Italia con le famiglie di rifugiati. Le persone sono state accolte a Valmontone, in provincia di Roma, in alcune villette preparate e allestite con cura.  

Agli ospiti sono stati offerti assistenza sanitaria, scolastica e ricreativa, con la collaborazione del Comune, della Conad e dell’Associazione Cristiana degli Ucraini in Italia. È stato organizzato il servizio wi-fi per poter mantenere i contatti con i parenti, sono state donate biciclette per facilitare gli spostamenti quotidiani, è stato offerto sostegno per la didattica a distanza dei minori. Una delle piccole ospiti ha potuto effettuare un intervento salva-vita al Policlinico Gemelli, a conferma del valore dell’assistenza sanitaria. 

Sostegno Sanitario in Eritrea

Con questo progetto, il Gruppo Consulcesi supporta lo sviluppo dei sistemi sanitari e la formazione di medici e operatori locali in Eritrea nella terapia dialitica, per la cura sia dei casi di insufficienza renale acuta, sia dei pazienti con insufficienza renale cronica (IRC) in fase terminale. 

A margine di un Convegno nel campo della dialisi, organizzato insieme al Ministro della Salute Eritreo, la Scuola Medica di Asmara, il Ministro dell’Università e l’Ambasciata Italiana, l’obiettivo primario è stato formare e sviluppare la classe medica locale in campo dialisi, avviando la stesura di linee guida con l’Associazione ASmev.  

Il progetto si inserisce in quel filone di attività che il Gruppo porta avanti per lo sviluppo dei sistemi sanitari, in un’ottica di lungo periodo e di continuità, per facilitare un processo di impatto sociale che apporti un cambiamento sistemico nel Sistema sanitario e nella vita delle persone.